Le caratteristiche del prato artificiale

Publicado en

Oggi presenteremo le principali caratteristiche del cosiddetto prato artificiale, una scelta che sempre più proprietari di spazi esterni alla casa compiono come soluzione d’arredo e scelta di rivestimento che da sempre caratterizza i campi da gioco.

Proprio in riferimento alle strutture sportive e calcistiche in particolare, il prato artificiale nel gergo tecnico rappresenta un impianto composto da diversi componenti; ogni parte del prato svolge una funzione specifica e combinate fra loro vanno a determinare le caratteristiche tecnico sportive del campo da gioco. L’aspetto del prato molto similare a quello naturale, viene ottenuto per mezzo di fibre in erba artificiale e materiale di riempimento generalmente corrispondente a gomma o sabbia arrontodata o ad entrambi i materiali: nel caso della gomma (nera) si ottengono importanti effetti in relazione al colore.

Parte fondamentale del prato è, inoltre, il substrato del campo, rigorosamante composto da materiale permeabile e da un sistema di drenaggio che fa si che non si formino le pozzanghere dopo la pioggia. Fa parte invece del sottostrato una miscela di un particolare materiale elastico composto da gomma assemblata per assicurare la giusta ammortizzazione degli urti e le cosiddette restituzioni di energia. Un pregio dei prati artificiali, in questo caso nell’ambito dei giardini privati, è che possono essere realizzati su di essi anche linee, motivi e loghi per personalizzarli, con il vantaggio che trattandosi di erba sintetica, non richiede successive manutenzioni. Ulteriore pregio è, quindi, che rispetto ai giardini o spazi in erba naturale, i campi artificiali presentano una maggiore resistenza.

Etiquetado en prato

Para estar informado de los últimos artículos, suscríbase:
Comentar este post