La Petunia

Publicado en por Giardiniere

La Petunia

La petunia appartiene alla stessa specie del pomodoro, le solanaceae, è originaria del continente americano, in particolare del Brasile, le sue due specie principali hanno dato l’avvio alla nascita degli ibridi oggi coltivati in tutto il mondo.

Nei luoghi originari sono piante perenni, nelle zone mediterranee sono annuali invece, le tonalità negli ultimi anni si sono ampliate per l’introduzione di una varietà di fiore colorato con disegni quali sottili barrature o colori scuri come il nero.

Le foglie della petunia sono di colore verde scuro, hanno una forma ovata, vengono colpite dai parassiti e dalle malattie, se nere o collose al tatto si deve intervenire immediatamente; i fiori sono grandi e dai moltissimi colori, imbutiformi, semplici, oppure doppi, sbocciano tra giugno e l’arrivo del freddo.

Per quanto riguarda la manutenzione della petunia, si deve ricordare di eliminare sempre i fiori appassiti in modo da favorire la produzione di fiori nuovi, si deve controllare la presenza di afidi e trattare con piretroide oppure si devono scartare le piante colpite.

Quando si acquista la petunia è bene scegliere piante vigorose con una vegetazione compatta, senza ingiallimenti nelle foglie, o con le prime foglie cadute e quindi presenza di zone vuote, senza radici che fuoriescano dai fori di fondo, segni di invecchiamento, senza parassiti e foglie deformate, all’inizio della fioritura oppure in bocciolo.

La pianta va posta sempre in pieno sole su balconi o davanzali, in merito alle varietà a fiore scuro, quindi nere o viola, i colori pieni si conservano meglio se riparati dal sole che li scolorisce.

L’innaffiatura dev’essere effettuata ogni giorno in modo da favorire un’abbondante fioritura, si deve utilizzare acqua non fredda poiché lo sbalzo termico può provocare un blocco nello sviluppo radicale e vegetazionale.

Il terreno dev’essere leggero, drenato, fertile, fresco, un po’ smosso per evitare che diventi troppo compatto ed aggiunto parzialmente se il colletto si scopre. Le piante sui balconi vanno poste da aprile nelle zone calde, da maggio nelle altre aree climatiche, appena comincia il freddo invece le piante deperiscono.

Per le petunie fiorite si deve mettere il fertilizzante liquido ogni dieci giorni.

Di solito le piante di petunia si acquistano, raramente si pratica la semina, quella di seconda generazione non è utilizzata, si preferiscono gli ibridi perché sono più uniformi e vigorosi.

Etiquetado en piante

Para estar informado de los últimos artículos, suscríbase:
Comentar este post