Annaffiare le piante in vacanza

Publicado en por Giardiniere

Annaffiare le piante in vacanza

E’ arrivato il momento di partire per le vacanze e non sapete come annaffiare le piante mentre siete via?

Niente paura, ci sono diversi rimedi per il problema, senza dover necessariamente “scomodare” parenti ed amici perché si rechino presso la vostra abitazione ad annaffiare le piante mentre siete in vacanza.

Il primo passo è certamente quello di raggruppare le piante in una zona luminosa, evitando i raggi del sole che brucerebbero le foglie, tenere le piante lontane dalle finestre, infilare il collo di una bottiglia di plastica riempita d’acqua a testa in giù ed il gioco è fatto…se starete via solo qualche giorno; si devono lasciare anche dei recipienti riempiti d’acqua vicino ai vasi in modo che l’acqua evapori e si crei un ambiente umido. Il sistema della bottiglia rovesciata eviterà che si creino ristagni d’acqua che farebbero marcire le radici.

Un’altra soluzione per annaffiare le piante in vacanza è quella di acquistare del gel idro-retentore tipo Aqua Gel, composto per il 97% di acqua demineralizzata e disponibile in flaconcini da mettere nel terreno allo stesso modo della bottiglia rovesciata; inserii nei vasi si trasformano nuovamente in acqua, assorbita dalle radici lentamente; in alternativa si possono prendere delle bacinelle d’acqua, sistemare delle strisce di stoffa di modo che parte di essa stia nella bacinella piena d’acqua e l’altra parte rimanga all’interno, così da lasciare la pianta sempre umida e mai secca.

Per un periodo superiore ai dieci giorni si può prendere una bottiglia d’acqua da un litro, praticare dei fori sul tappo, rovesciarla nel vaso, fare un altro buco nella parte opposta, far rilasciare così l’acqua gradualmente.

Un’altra idea per annaffiare le piante in vacanza è quella di mettere della ghiaia assorbente nei sottovasi e versarvi sopra l’acqua in modo da far arrivare l’acqua sempre con la stessa lentezza.

Infine, si possono acquistare dei sistemi di irrigazione a goccia muniti di un programmatore che può stabilire la quantità esatta e la frequenza delle irrigazioni giornaliere in modo personalizzato; sicuramente si tratta del metodo più efficace, ma anche del più costoso.

Para estar informado de los últimos artículos, suscríbase:
Comentar este post