Le potature di settembre

Publicado en por Giardiniere

Le potature di settembre

Con il loro splendore le piante hanno ricoperto di allegria il giardino, il terrazzo, il balcone, l’orto estivi, ma nel mese di settembre, con l’approssimarsi dell’autunno, dell’ingiallimento naturale delle foglie, della preparazione al riposo vegetativo delle piante, è necessario effettuare alcune potature che favoriscano un’altra crescita rigogliosa in primavera e poi in estate.

A settembre si eseguono le potature di fine fruttificazione, si deve però prestare attenzione alla pioggia ed alle temperature troppo elevate.

Tra i lavori da effettuare rientra l’asportazione degli steli floreali e dei rami con fiori appassiti; si devono poi ripulire le siepi sempreverdi, dando alle chiome degli arbusti una forma armoniosa ed equilibrata; tuttavia le potature più drastiche si possono fare a novembre.

Le superfici di taglio, anche per le potature di settembre, qualora siano molto estese, vanno ricoperte con mastice fungicida, in modo che le potature non stressino eccessivamente le piante, a tal fine si potano le piante nei periodi di luna calante.

La potatura estiva post-raccolto, a settembre, è un’operazione necessaria per ottenere risultati estetici o di produzione, tagliando alcune parti della pianta; è necessario in primis procurarsi il necessario e sapere su quali piante intervenire.

Non si deve in ogni caso tagliare troppo, pena la perdita delle sostanze nutritive e la compromissione della fruttificazione.

Si devono avere guanti speciali per potatura anti-taglio ed antigraffio, cesoie ben affilate, attrezzi ben sterilizzati, sacchi o contenitori utili per raccogliere sfalci d’erba e piccole potature.

Tra le potature di settembre troviamo quella del glicine, che in estate si espande troppo e pertanto ne vanno rimossi succhioni e rami per stimolare la fioritura; le rose vanno solo cimate limitando la produzione di semi e rendendo la fioritura più intensa; le piante da frutto che hanno il nocciolo vanno potate per mantenere la chioma pulita, ordinata, sana e per fare sì che il legno cicatrizzi con maggiore rapidità, questo è il caso dell’albicocco, del lampone, del limone, del ribes, di cui vanno asportati anche i rami che hanno fruttificato.

Etiquetado en consiglio giardino

Para estar informado de los últimos artículos, suscríbase:
Comentar este post