Piante da appartamento: la cura per ogni stagione

Publicado en

Piante da appartamento: la cura per ogni stagione

Oltre a curare le piante mentre si è in vacanza, chi non ha la fortuna di avere un giardino o un balcone deve prestare ancora più attenzione a fornire alle piante del proprio appartamento la cura giusta per ogni stagione:

  • Autunno: è il mese ideale per compiere le operazioni di pulitura delle foglie, vi basterà passarvi sopra un panno inumidito con acqua tiepida. Durante questo periodo bisognerà diminuire la frequenza delle annaffiature ed al contempo la quantità d’acqua, ma ricordatevi di monitorare che il terriccio non si secchi troppo.
  • Inverno: tenete lontano i vasi da termosifoni e camini, compresi i fornelli della cucina o eventuali stufe. Qualora nella vostra casa entri poca luce solare, dovrete provvedere all'acquisto di lampade per sopperire alla scarsezza d’ illuminazione. Attenzione anche all'umidità, per molte piante è particolarmente nociva, potete servirvi di un deumidificatore. Non esagerate poi con le innaffiature, in inverno le piante necessitano una quantità minore d’acqua.
  • Primavera: la stagione primaverile per le piante rappresenta letteralmente un ritorno alla vita. Sarà bene che l’innaffiatura venga compiuta quando il terriccio risulti completamente asciutto rispetto all'innaffiatura precedente, in quanto prima dell’operazione è necessario che il terriccio si secchi un po'. La primavera è anche la stagione dei parassiti, attenzione quindi ad eventuali aggressioni a cui potete comunque ovviare con vari metodi casalinghi o acquistando un antiparassitario.
  • Estate: se siete in partenza niente paura, se il vostro vicino di casa non può darvi una mano, il classico metodo della bottiglia a testa in giù salverà le vostre piante; vi basterà collocare una bottiglia di plastica d’acqua direttamente sul terriccio del vaso, la pianta si nutrirà in maniera del tutto autonoma grazie ai fori che avrete preventivamente effettuato sul tappo.

Etiquetado en piante

Para estar informado de los últimos artículos, suscríbase:
Comentar este post